Le lesioni da corrente elettrica

Le lesioni da corrente elettrica

Le lesioni da corrente elettrica possono essere causate da corrente ad alta o bassa tensione o generata da un fulmine.

I tessuti interni del corpo, umidi e salini, si rivelano buoni conduttori dell’elettricità. La pelle asciutta è un buon isolante e offre notevole resistenza, contrariamente a quella umida.

Tenendo conto di queste condizioni, il voltaggio in uso in ambiente domestico è abbastanza elevato da poter essere fatale.

Qualunque scarica elettrica può provocare arresto immediato dei centri nervosi, fibrillazione ventricolare (contrazioni cardiache rapide, disordinate e inefficaci), contrazioni muscolari che possono impedire alla vittima di abbandonare la presa sulla fonte di corrente, spasmi dei muscoli respiratori e perdita di coscienza.

cor1jpg

Nelle lesioni da corrente elettrica, nei punti di entrata e di uscita, l’infortunato, può presentare gravi ustioni; la gravità delle stesse è determinata dall’intensità della corrente.

I bambini sono più esposti a questi rischi perché tendono a giocare con tutto ciò che hanno intorno.

È fondamentale ricordare che l’acqua è un eccellente conduttore di elettricità e pertanto maneggiare elettrodomestici con le mani bagnate o sul pavimento umido, aumenta il rischio di infortunio.

Alta tensione

Il fulmine è una fonte naturale di elettricità e generalmente è “attratto” dalle superfici alte, metalliche ed appuntite, ma essendo generato da “madre natura” è impossibile determinarne dove esso “scaricherà”.

È quindi pericoloso sostare sotto gli alberi, torri, piloni o in certi case stare in piedi sotto il temporale.

La corrente prodotta è di breve durata ma di altissima intensità, provocando lesioni superficiali o portare alla morte istantanea.

cor2jpg

Di solito il contatto con la corrente elettrica ad alta tensione provoca la morte istantanea, ne risultano sempre gravi ustioni e la contrazione muscolare provocata, può proiettare l’infortunato a grande distanza.

Non tentate mai di soccorrere una persona rimasta a contatto o che si trova a meno di 20 metri dalla corrente ad alta tensione fin quando la corrente stessa non è stata interrotta dai tecnici.

 

Bassa tensione

Interrompete la corrente elettrica al livello dell’interruttore del contatore, altrimenti staccate la presa o allontanate il filo.

Se non potete staccare la corrente salite su qualcosa di isolante come legno, gomma, giornali, e con l’aiuto di un bastone (non metallico) allontanate gli arti dell’infortunato dalla sorgente elettrica.

cor3jpg

Se non avete nulla di tutto questo, afferrate un lembo di tessuto asciutto dell’infortunato e tirate, mettendolo in sicurezza.

Avvisate sempre i soccorsi e tenete lontani i passanti.

Un infortunato deve essere sempre allentato dalla zona colpita al più presto.

Qualunque sia la causa della lesione non bisogna mai toccare l’infortunato a mani nude se non si è certi che la causa scatenante sia stata rimossa.

Le lesioni da corrente elettrica: Segni e sintomi

  • Sintomi generali di asfissia, ma il volto può essere pallido se l’infortunato è in arresto cardio-respiratorio.
  • Profonde ustioni nei punti di entrata e di suscita.
  • Stato di shock

 

Le lesioni da corrente elettrica: Primo soccorso

  1. Interrompere l’erogazione di corrente elettrica e allontanare l’infortunato dalla fonte di contatto, allertare il 112 e spiegare dettagliatamente cosa è successo.
  2. Se il respiro e il cuore si sono fermati, cominciate immediatamente la rianimazione.
  3. Se è incosciente ma respira mettetelo in posizione laterale di sicurezza.
  4. Trattate le ustioni e osservatele con cura, possono essere più profonde di quanto si pensi.
  5. All’arrivo dei soccorsi riferite dettagliatamente tutto ciò che è successo o che avete visto.